Entries Tagged as 'Venezia'

Venezia e la cartografia del Quattrocento

Cartografia

CONFERENCE: Venezia e la nuova oikoumene. Cartografia del Quattrocento, Convegno Internazionale, Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, Vestibolo della Libreria Sansoviniana (ingresso da Piazzetta San Marco 13/a) e Centro Tedesco di Studi Veneziani, Palazzo Barbarigo della Terrazza (S. Polo 2765/a, Calle Corner). Convegno organizzato insieme all’Università di Kassel, con il sostegno della Fritz Thyssen Stiftung. A cura di Ingrid Baumgärtner (Università di Kassel) e Piero Falchetta (Biblioteca Nazionale Marciana).

Nel primo Quattrocento la riscoperta di Tolomeo da parte dell’Occidente latino rappresentò un salto evolutivo di straordinaria importanza nella storia della geografia in generale e in quella della cartografia in particolare.

Nel clima di rinnovamento culturale avviato nel XV secolo, un ruolo molto importante nel campo delle conoscenze geocartografiche fu interpretato da Venezia, luogo per eccellenza d’incontro e di “contaminazione” dei saperi, nel quale le antiche tradizioni letterarie, le esperienze marinaresche e la scienza “ritrovata” di Tolomeo furono accolte e pariteticamente rielaborate nel tentativo di pervenire all’individuazione di una nuova figura del mondo.

Il convegno, che ha carattere internazionale, si propone di esplorare l’intreccio di apporti e di esperienze di questo periodo, esaminando da un lato lo specifico delle conoscenze e delle pratiche, e dall’altro l’interazione fra esse, fino al prevalere del metodo tolemaico riscritto dal riesame critico che i contemporanei ne fecero.

In questo giro d’orizzonte, che ha Venezia come centro ideale, saranno inoltre messe a fuoco alcune direttrici di comunicazione e di scambio della Serenissima con il mondo ottomano, le esperienze cartografiche maiorchine, le esplorazioni atlantiche portoghesi, le innovazioni scientifiche e i programmi culturali del mondo tedesco.

PROGRAMMA

8 ottobre 2013, ore 15.00 – Biblioteca Nazionale Marciana
* Maurizio Messina (Direttore della Biblioteca Marciana), Ingrid Baumgärtner (Universität Kassel) e Piero Falchetta (Biblioteca Nazionale Marciana), Introduzione.

Definizione e rappresentazione dello spazio geografico
Presiede Gerardo Ortalli (Università Ca’ Foscari, Venezia)
* Laura Federzoni (Università di Bologna), La Geografia di Tolomeo fra edizioni manoscritte ed edizioni a stampa nei secoli XV e XVI
* Angelo Cattaneo (Universidade Nova de Lisboa), Costruzione dello spazio e serialità grafica. Il manoscritto marciano It. VI, 24 (=6111)
* Ramon J. Pujades i Bataller (Archivio della Corona di Aragona, Barcelona), Mappaemundi veneziane e catalane del Basso Medioevo: due rami diversi nati da uno stesso tronco.

9 ottobre 2013, ore 9.15 – Centro Tedesco di Studi Veneziani
* Sabine Meine (Direttrice, Centro Tedesco di Studi Veneziani) e Ingrid Baumgärtner (Universität Kassel), Introduzione.

Articolazione del concetto di spazio: cartografia e navigazione
Presiede Reinhold Mueller (Università Ca’ Foscari, Venezia)
* Patrick Gautier-Dalché (Institut de recherche et d’histoire des textes, Paris), Contemporanei di Fra Mauro: Il filosofo naturale. Giovanni Fontana e il medico umanista Pietro Tommasi
* George Tolias (National Hellenic Research Foundation, Athen), A Lost Fifteenth Century Map of Asia. A hypothesis by Georgios Gemistos Pletho (+ca. 1450)
* Giampiero Bellingeri (Università Ca’ Foscari, Venezia), Considerazioni intorno alla turchizzazione di un mappamondo
* Caterina Balletti (Università IUAV, Venezia), Gli strumenti informatici al servizio della ricerca storica: il caso della cartografia veneziana del XV secolo.

Dinamiche e divergenze – Viaggiare e misurare
Presiede Albrecht Cordes (Rechtsgeschichte, Universität Frankfurt)
* Uwe Israel (Universität Dresden), Venedigs Welt im Wandel um 1500
* Ruthy Gertwagen (Haifa University), The impact of 15th century improvements in cartography on concept of marine space and navigation – myth or reality
* Benjamin Scheller (Universität Duisburg-Essen), Die Räume des Alvise Cadamosto
* Daria Perocco (Università Ca’ Foscari, Venezia), La geografia sul leggio. Venezia, letterati e carte geografiche (Bembo, Ramusio, Gastaldi e compagnia)

Discussione finale.

Clicca qui per saperne di più.

Il catalogo del Fondo librario antico della Cini

BOOK: Dennis Rhodes, Catalogo del Fondo librario antico della Fondazione Giorgio Cini, Firenze 2011 (Leo S. Olschki), Biblioteca di bibliografia italiana, vol. 190, pagine xxiv-292, con 26 figure nel testo e 8 tavole fuori testo a colori.

Dopo anni di lavoro e di attente ricerche sul fondo librario storico della Fondazione Giorgio Cini, esce il prezioso catalogo redatto da Dennis Rhodes. In particolare, sono descritti i volumi dei fondi appartenenti alle raccolte: Essling, grande collezionista ed esperto di libri illustrati veneziani a cui ha dedicato una imponente opera; De Marinis, «il principe dei bibliofili», e consulente di Vittorio Cini per la costituzione di una raccolta di libri antichi; Cini, mecenate e grande collezionista, grazie al quale le raccolte sopra citate sono giunte alla Fondazione. Il catalogo comprende la descrizione di oltre mille fra incunaboli e cinquecentine, fra cui molti pezzi unici, soprattutto di stampe popolari, sottoposte per loro natura a facile dispersione.

La collezione figura dunque tra le più rilevanti al mondo in questo settore, e la sua catalogazione si propone di conseguenza quale strumento di fondamentale utilità per il bibliografo e per lo studioso di libri antichi, oltre che come tramite per valorizzare e far conoscere una parte importante delle ricche raccolte della Fondazione Giorgio Cini.

Venise et la Méditerranée

ARTICLE: Giordana Mariani Canova, Venezia ‘quosialterum byzantium’: dai manoscritti miniati ‘mediterranei’ al legato del cardinale Bessarione, in Venise et la Méditerranée, a cura di Sandro G. Franchini, Gherardo Ortalli e Gennaro Toscano, Venezia 2011, pp. 13-43 (Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti).

L’arte e la civiltà armena in mostra a Venezia

MOSTRA: Armenia. Impronte di una civiltà, Venezia, Museo Correr, Museo Archeologico Nazionale, Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana, 16 dicembre 2011 – 10 aprile 2012.

Una grande mostra dedicata alla civiltà armena è ospitata in occasione del V Centenario della stampa a Venezia del primo libro in lingua armena (1512), nei più importanti siti museali della città, in un percorso che si snoda dal Museo Correr, al Museo Archeologico Nazionale, fino alle Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana.

Sotto l’Alto Patronato dei Presidenti delle Repubbliche d’Armenia e d’Italia, l’evento veneziano apre ufficialmente le celebrazioni giubilari, che troveranno svolgimento con un fitto programma culturale nella magnifica capitale armena Yerevan, città dichiarata dall’UNESCO capitale mondiale del libro per l’anno 2012.

La mostra, curata da Gabriella Uluhogian, Boghos Levon Zekiyan e Vartan Karapetian, presenta, in un ricco e affascinante percorso cronologico e tematico, oltre duecento opere provenienti dai principali musei e biblioteche dell’Armenia e dell’Europa, tra cui alcuni rarissimi manoscritti e miniature – opere eccezionalmente riunite in occasione della mostra veneziana – che danno conto degli alti traguardi raggiunti dalla civiltà armena nel campo spirituale, artistico, architettonico, economico e del pensiero.

Antiche stele con la croce incisa, miniature dai vivissimi colori, documenti di architettura sacra e preziosi reliquari, custoditi per secoli nella Santa Sede della Chiesa Armena Apostolica a Echmiadzin, si uniscono ai suoni delle terre armene, accompagnando il  visitatore in uno straordinario viaggio dentro la civiltà di questo grande popolo, in uno arco temporale che dagli albori del Cristianesimo giunge fino al XIX secolo.
[Read more →]

I Tramezino: editori e stampatori a Venezia

Gennaro Tallini, Tradizione familiare e politiche editoriali nella produzione a stampa dei Tramezino editori a Venezia (1536-1592), in “Studi Veneziani”, nuova serie, LX, 2010, pp. 53-78.

Sezioni:
1. Cenni sulla bottega e sul lavoro editoriale da Michele Tramezino il Vecchio a Michele Tramezino il Giovane.
2. Analisi della produzione a stampa: dati artistici e percorsi editoriali.

Stampatori e librai a Venezia (secoli XVI-XVIII)

LAURA CARNELOS, La corporazione e gli esterni: stampatori e librai a Venezia tra norma e contraffazione (secoli XVI-XVIII), “Società e storia”, a. XXXIII, n. 130, ottobre-dicembre 2010, pp. 657-688.