Amico Aspertini (1474-1552)

EXHIBITION: Amico Aspertini (1474-1552). Artista bizzarro nell’età di Dürer e Raffaello, a cura di ANDREA EMILIANI e DANIELE SCAGLIETTI KELESCIAN, Pinacoteca Nazionale di Bologna, 27 settembre 2008- 11 gennaio 2009. Catalogo della Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (Mi) 2008, 368 pagine, 190 illustrazioni a colori, € 35,00.

Sommario
* L. Ficacci, Introduzione (pp. 16-17)
* A. Emiliani, Una narrazione critica necessaria, una mostra inedita (pp. 19-25)
* D. Scaglietti Kelescian, Amico Aspertini, protagonista della cultura artistica bolognese della prima metà del Cinquecento (pp. 27-35)
* D. Benati, Gli altri Aspertini: il padre Giovanni Antonio e il fratello Guido (pp. 37-43)
* E. Riccòmini, Antiraphael. Tre contrasti circa la lingua italiana dell’arte (pp. 45-51)
* V. Fortunati, “Una pazzia … mescolata di tristizia”: il ritratto di Amico Aspertini secondo Vasari (pp. 53-59)
* C. Bernardini, Incroci e apporti esterni a Bologna lungo il percorso di Amico Aspertini: aggiornamenti e prospettive di ricerca (pp. 61-67)
* A. Mazza, Compagni di strada o di crocevia: pittori “vaganti” e “stravaganti” dell’anticlassicismo padano (pp. 69-75)
* G. P. Cammarota, Aspertini nei due secoli della Pinacoteca (pp. 77-81)
* M. Medica, Amico Aspertini e la miniatura a Bologna all’inizio del Cinquecento (pp. 255-261)
* E. Rossoni, “Divertimento con variazione”. Il disegno in Amico Aspertini (pp. 271-279)
* S. Urbini, “Cocci e gioielli”: Aspertini e l’incisione (pp. 281-287)
* S. De Maria, Amico Aspertini e l’arte classica: selezioni e trasformazioni (pp. 337-343)
* A. Aldrovandi, D. Cauzzi e C. Seccaroni, Un pittore capriccioso e di bizzarro cervello (pp. 349-355).

Tra le schede del catalogo si segnalano:
* n. 82 – Libro d’Ore di Bonaparte Ghisilieri (Londra, British Library, ms. Yates Thompson 29) di M. Medica
* n. 83 – Riforma degli Statuti dell’oratorio di San Francesco (Bologna, Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio, ms. B. 983) di M. Medica
* n. 84 – Pergamena miniata raffigurante San Petronio in cattedra con il modello della città di Bologna (Bologna, Archivio di Stato, n. 79, Rotulo dei Lettori, Artisti, 1525) di R. Bentivoglio Ravasio
* n. 85 – Libro d’Ore di Giovanni Romeo Barbazza (Monaco, Bayerische Staatsbibliothek, ms. Clm 23.634) di M. Medica
* n. 86 – Lectionarium quorundam festorum principalium basilicae Petronianae. Vita vel acta S. Petroni episcopi et confessoris. Officium S. Petroni (Bologna, Biblioteca Universitaria, ms. 892) di M. Medica
* n. 87 – Salterio e Innario (Bologna, Museo Civico Medievale, ms. 568) di M. Medica
* n. 88 – Antifonario del proprio del tempo dalla I domenica di Avvento all’VIII dell’Epifania (Modena, Biblioteca Estense Universitaria, ms. Q.1.8 = Lat. 1010) di M. Medica.

La mostra è stata recensita da MARZIA FAIETTI, “The Burlington Magazine”, vol. CLI, n. 1270, January 2009, pp. 59-61.

Discussion Area - Leave a Comment